Chi siamo

Rough & Tough - DJ Vintage Black Music ClubRough&Tough è una crew di collezionisti, dj e promoter che organizza serate a Padova dedicate alla black music degli anni ’50, ’60 e ’70.

Ai nostri eventi puoi ascoltare e ballare musica ska, rocksteady, reggae, r&b, soul, funk in tutte le sue sfumature: dal calypso al roots, dal jamaican r&b all’early reggae, dal jump blues al northern soul, dall’r&b al funk, dal boogaloo al souljazz.

In alcune occasioni questo cocktail di sonorità viene servito con qualche spruzzata di generi “bianchi” affini come rockabilly, surf e garage.

Il tutto suonato da vinile originale, una politica che adottiamo per due motivi: dare sfogo del nostro insano collezionismo di dischi a 45 giri, e rimanere fedeli alla tradizione dei migliori dj e sound system che da anni portano avanti queste sonorità nei club delle scene underground di tutto il mondo.

Tommy

foto di Tommy, resident dj di Rough&ToughAppassionato di musica giamaicana, colleziona 45 giri di ska, rocksteady, early reggae e roots, ed è specializzato soprattutto nel sound che va dalla metà degli anni ’60 alla metà degli anni ’70.

Ha suonato la batteria in gruppi jazz, psychobilly e rockabilly, e attualmente è batterista dei Vino del Mar. Da segnalare in suo possesso anche una discreta collezione di dischi surf, exotica e garage.

TOP 5:
Desmond Dekker – Mount Zion
Clarendonians – Bye Bye Bye
Dennis Walks – Heart Don’t Leap
I-Roy – Black Man Time
Sylford Walker – Burn Babylon

Ticchio

foto di Ticchio, resident dj di Rough&ToughAmante di tutta la black music americana che va dal jump blues degli anni ’40 all’hip-hop dei primi anni ’80, colleziona e suona rhyhtm’n’blues, soul, boogaloo e funk, con una preferenza per il rockin’ sound degli anni ’50 e i suoni più ruvidi e grezzi degli anni ’60 e ’70.

Tra i suoi ascolti quotidiani anche ska, reggae, punk, country e rockabilly.

TOP 5:
Big John Greer – Bottle It Up And Go
Bobby King – Thanks Mr Postman
Etta James & Sugar Pie DeSanto – In The Basement
Champion Jack Dupree – Barrellhouse Woman
Explosions – Hip Drop

Paskal

foto di Ticchio, resident dj di Rough&ToughEntrato a far parte della crew nel 2009, ha vissuto gli ultimi anni tra Padova, Londra e Melbourne. Quando non è in giro per il mondo si aggrega a Ticchio e Tommy come dj resident delle serate Rough&Tough.

Colleziona principalmente dischi ska, rocksteady e reggae, anche se come dj potreste sentirlo suonare anche generi come rhythm ‘n’ blues e boogaloo.

TOP 5:
Andre Williams – Going Down To Tia Juana
Skatalites – Alley Pon
Ken Parker – I Can’t Hide
Al Brown – Here I Am
Robert Parker – Barefootin’

Verso la fine del 2006 Tommy e Ticchio, membri della crew padovana che supporta il gruppo psychobilly Green Moon Sparks, iniziano a fare qualche dj-set in giro per l’Italia dopo i live della band suonando generi come rockabilly, r&b, surf, garage e a volte anche ska, rocksteady ed early reggae.

Nella primavera del 2007, dopo aver organizzato con successo qualche concerto psychobilly e rockabilly all’allora neonato Unwound Club di Padova, organizziamo nello stesso locale una serata di solo dj-set dedicata alla musica ska, reggae, r&b e soul di gusto affine alle sottoculture mod e skinhead. Chiamiamo la serata «Rough&Tough», una rima classica nello slang della musica giamaicana e della black music in generale, che rispecchia l’attitudine stradaiola e underground dell’evento, e che da allora diventa il nostro marchio di fabbrica.

La serata ha un buon successo, quindi iniziamo a collaborare con l’Unwound e diventiamo resident dj del locale nelle stagioni 2007/2008 e 2008/2009. Rough&Tough diventa il nome di una serata a cadenza mensile in cui chiamiamo a suonare di volta in volta guest dj e band dediti a generi come ska, reggae, r&b e soul. Ci ispiriamo – per scelte musicali e mix di pubblico sottoculturale e non – al mitico club londinese Gaz’s Rockin’ Blues. Dopo la prima stagione adottiamo la politica di suonare solo dischi da vinile originale, mentre il nostro sound evolve fino a includere generi come rockin’ r&b, funk, boogaloo e roots, stabilizzandosi in un mix che definiamo «vintage black music».

Nell’estate del 2009 Paskal entra a far parte dei dj del gruppo, mentre a settembre il sodalizio con l’Unwound Club finisce. Da allora abbiamo collaborato con molti locali, circoli, bar, gruppi e associazioni di Padova e non per continuare a organizzare le nostre, che hanno quindi preso l’assetto di un club itinerante e a cadenza irregolare, che si sposta di locale in locale ed è aperto a collaborazioni con chiunque sia interessato al suo sound e al suo spirito di divertimento e passione per la musica.

Qui sotto trovate i profili di alcuni dei dj italiani che abbiamo avuto il piacere di ospitare alle serate a Padova organizzate da Rough&Tough.

Andrea Wildcat (Combo Bee-Bom – Vicenza)

Andrea Wildcat Parolin - Combo Bee Bom

Frequentatore e dj decennale della scena mod, è un appassionato e collezionista di generi come r&b, soul, popcorn, dancefloor jazz, rock ‘n’ roll, tittyshaker, e british r&b che miscela sapientemente in set dal gusto late 50s/early 60s.

Ha suonato come dj in club ed eventi mod e 60s internazionali come l’All Saints Mod Holiday di Lavarone e il Boiler Club di Barcellona, e tra i suoi progetti più recenti c’è Combo Bee-Bom con il quale è protagonista di dj-set dalle sonorità 60 r&b, popcorn e mod jazz in double decking con il socio GiulioJazz.

Brian (Lost & Found – Varese)

Gaber - Bologna Smart SocietyAccumulatore seriale di vinile e onnivoro di black music di tutte le decadi, la sua passione più grande è il rhythm ‘n’ blues ruvido e uptempo degli anni ’50 e ’60, con sfumature doo wop, jump blues e early soul che fanno sempre bene alla salute.

Dal 2010 organizza con il socio Spugna gli eventi «Lost&Found» a Varese, in cui cercano di spaziare tra rhythm ‘n’ blues e sonorità giamaicane r&b e ska. Ha avuto il piacere (e l’onore) di mettere dischi in tutta Italia a serate mod, allnighter soul, feste 50s, r&b clubs, raduni scooter e tanti altri eventi poco raccomandabili di vario genere.

Gaber (Smart Society – Bologna)

Gaber - Bologna Smart SocietyÉ stata la sua passione per la musica giamaicana dell’epoca d’oro a farlo avvicinare alla scena mod, e oggi come allora ska, rocksteady e reggae sono sicuramente i suoi generi preferiti. Ama proporre una miscela equilibrata di questi suoni degli anni ’60 e ’70, con l’aggiunta di un po’ di jamaican R&B, qualche disco di soul giamaicano e magari una puntina di mento o calypso.

Fa parte di Bologna Smart Society, sigla nata nel 2008 per raccogliere ed unire i mod della mia città, con la quale ha organizzato molti aperitivi e serate come gli allnighter Soulvivors! e, in collaborazione con il RoadRunner S.C., Soulrunners! Dal 2012 partecipa all’organizzazione degli storici allnighter del Covo.

Henry (Rollin’ & Tumblin’ – Milano)

HenryConduttore radiofonico dal 1979, Henry si avvicina alla scena mod negli anni ’80 attratto da generi come garage, freakbeat e psichedelia. Si appassiona quindi alle sonorità black degli anni ’60 e ‘70, iniziando un percorso di ricerca che lo porta a scoprire ed apprezzare tutti generi della black music degli anni d’oro, dal pre-war blues al funk.

Suona in tutta Italia ed Europa come dj vintage (r&b, rock ‘n’ roll, rockabilly, garage, freak beat, northern soul, funk etc.) ed è impegnato sia come organizzatore che come dj in molte serate di tipo diverso (mod, soul, rockabilly, garage, punk, indie, ska) della scena musicale milanese e lombarda.

Tra i molti progetti in cui è coinvolto c’è il Rollin’ & Tumblin’ Club, serata nata nel 2007, basata sull’incontro di stili e immaginari degli anni ’50 e ’60 e dedicata principalmente alle sonorità della black music di quel periodo: blues, r&b, rock ‘n’ roll, new breed r&b, northern soul.

Michael Myers (Whatever! – Trieste)

Michael Myers, freakbeat, garage, r&b, funk dj, resident @ Whatever, TriesteConosciuto soprattutto per le sue selezioni di musica garage e freakbeat, alla serata Rough&Tough ha suonato blues, rhythm ‘n’ blues e funk, generi di cui è un cultore di lungo periodo ma che suona più raramente rispetto alla controparte “bianca”.

Come dj ha suonato in Italia e in tutta Europa, facendo girare dischi in mod & 60s club famosi come il Mousetrap, Le Beat Bespoke e l’Euroyeyé. Per anni è stato tra i promoter del week-ender internazionale «Hipster Expo», e attualmente è resident dj e promoter di «Whatever!», la serata rock’n’ roll e indie rock per eccellenza a Trieste.

Tra i tanti altri progetti a cui ha partecipato, citiamo anche la compilazione delle raccolte «Love, strings & Bossa», «Stasera Shake» e «La Discoteque Psychedelique» per Boss-A-Tone Records.

Miss Elisa (Mods – Portogruaro)

Classe 1984. Si appassiona di rhythm ‘n’ blues e musica nera frequentando l’ambiente mod.

Ha suonato all’All Saints Mod Holiday di Lavarone (Trento) e in molte altre serate della scena mod e 60s italiana.

La sua DJ box è carica di rhythm ‘n’ blues, soul e popcorn, ma tra i suoi ascolti anche beat, eurobeat, freakbeat e psichedelia.

Insomma, she’s in love with the 60s!

Piddu (Cuneo)

PidduTra i più grandi collezionisti italiani di musica giamaicana (la sua collezione conta più di 15.000 7” originali), Piddu è un appassionato cultore delle origini del genere, esperto in particolar modo di calypso, jamaican r&b, ska, rock steady e early reggae.

Ha suonato come dj in Italia, Francia e Spagna, collaborando e condividendo il palco con artisti del calibro di Laurel Aitken, Doreen Shaffer, Skatalites, Aggrolites, New York Ska Jazz Ensamble, Mr T-Bone, Dr Ring Ding e Slackers.

Fa parte della direzione artistica del Festival Nuvolari Libera Tribù di Cuneo, che nell’estate 2011 ha portato in Italia leggende della musica giamaicana come Rico Rodriguez e Pat Kelly, nonché il famoso collezionista e dj giapponese Tommy Rock-A-Shacka.

Reggae Magique (Milano)

Reggae Magique - Milano

Joe Viney e Uncle Chally sono assidui collezionisti di 45 giri originali giamaicani ska, rocksteady, early reggae e roots. I due hanno fondato Reggae Magique, uno dei sound più scatenati nella scena reggae e foundation di Milano.

Negli ultimi anni la crew di Reggae Magique ha organizzato alcune serate che hanno portato nella città meneghina dj di punta della scena revive inglese e internazionale come Ras Digby (Sir Jesus Sounds) e Tommy Rock-a-Shaka (Drum & Bass Records).

Soulful Jules (Smart Generation – Pordenone)

Soulful JulesSoulful Jules è uno dei più apprezzati dj soul e r&b italiani ed europei. I suoi set si distinguono per gusto e ricercatezza, e propongono un mix esplosivo di tutti i generi della black music americana degli anni ’60 e ’70: r&b, northern soul, funk, jazz, latin, popcorn, modern soul.

Ha suonato come dj nei più famosi club europei della scena soul e mod come l’Euro Ye-Ye a Gijon, il Boiler di Barcellona, il Beat Bespoke di Londra, l’Hipster Image di Madrid, il Beat Goes On di Luanco, il Soul In The Sun a Rimini e il Velvet Soul Club a Torino.

Organizza spesso serate nella sua città dedicate alle sonorità 60s sia bianche che nere (Firday Sessions) ed è tra gli organizzatori del Backdrop – Rare Soul All Nighter, serata che l’anno scorso ha riunito in ben due edizioni al Pop Corn Club di Marghera alcuni dei migliori dj della scena northern & rare soul italiana ed europea.

Qui sotto trovate i profili di alcuni dei dj dall’estero che abbiamo avuto il piacere di ospitare alle serate a Padova organizzate da Rough&Tough.

Cassawarrior (Australia)

Cassawarrior djLeggendario collezionista di musica africana e giamaicana e viaggiatore instancabile, Cass si muove da un capo all’altro dell’Africa (in particolar modo tra Etiopia, Eritrea e Sudan) alla ricerca di dischi rarissimi ethio jazz e afrofunk. È inoltre un dj e cultore di reggae e bassista della band ethio-jazz The Jazmaris.

Come dj ha messo i dischi in più di un’occasione al Glastonbury Festival, ed è una delle voci della radio PBS 106.7FM di Melbourne (Australia), dove abita. Come bassista ha condiviso il palco e registrato con leggende della musica etiope come Mulatu Astatke, Mahmoud Amhed, Alemayehu Eshete e Ali Mohammed Birra.

Cousin Benson (Bande-A-Part – Londra)

Cousin Benson - Bande-A-Part, LondonIan O’Danaugh, aka Cousin Benson, è il resident dj e promoter di Bande À Part – R&B Club, che dal 2008 è una delle migliori e più attive serate dedicate alle sonorità originali di rhthm ‘n’ blues anni ’50 e ’60 che possiate trovare a Londra.

Ha iniziato a suonare a 18 anni come dj drum ‘n’ bass, quindi la sua ricerca musicale lo ha portato sempre più a ritroso: dalla d’n’b al funk, per arrivare al soul e infine al r&b. Ora i suoi set sono mix esplosivo di rarities anni ’50 e ’60, con sonorità che vanno dal jump blues all’r&b dei 60s, dal black rock ‘n’ roll all’early soul.

Giordano (One Stop – Londra)

Giordano, ska, rocksteady, reggae, roots dj, resident @ One Stop, Londra

Appassionato e collezionista di musica giamaicana, è nato a Roma ma vive attualmente a Londra, e i suoi set come dj sono molto vari, passando dallo ska più crudo al soulful rocksteady, dal boss reggae al più impegnato early roots.

Ha frequentato la scena mod romana iniziando a suonare come dj alle serate «Get Smart». Dal 2004 si trasferisce a Londra, dove per due anni è tra gli organizzatori di «Boom Shacka Lacka», club a cadenza regolare nel quartiere di Soho dedicato alla back music degli anni ’60 (ska, rocksteady, early reggae, ryhthm ‘n’ blues, soul). Attualmente organizza serate a cadenza irregolare con la sigla «One Stop» sia a Londra che in Italia, e lo scorso aprile ha portato a Milano Asher G, uno dei dj reggae di punta della scena revive inglese.

Come guest dj è stato ospite di eventi e club famosi dalle sonorità vintage, sia dedicati alla esclusivamente alla musica giamaicana (Set The Tone ’67, Nuclear Weapon) che più in generale all’ambito mod e 60s (Mousetrap, Le Beat Bespoke).

Kingsize (Midnight Drifters – Berlino)

KingsizeAlexander Baumann (aka Kingsize) entra in contatto con il reggae durante un viaggio in Giamaica nel 1997, appassionandosi di sonorità modern roots e dancehall. Tornato a Berlino fonda nell’anno seguente con altri amici il Java Sound System.

Con il passare del tempo scopre le origini della musica giamaicana e diventa ben presto un esperto e dedito collezionista di sonorità anni ’60, in particolar modo ska e rocksteady. Nel 2005 fonda a Berlino il progetto Midnight Drifters, con il quale organizza insieme all’amico Panza (membro del Supersonic Sound System di Berlino) molte serate dedicata a sonorità ska, rocksteady e early reggae.

Da qualche anno si è trasferito a Zurigo e continua a portare avanti la collaborazione con Panza organizzando le serate di Midnight Drifters sia nella capitale svizzera che in quella tedesca. Questa estate il duo ha fatto parte della line-up di dj del festival internazionale di musica reggae Rototom Sunsplash.

Jean Paul Seculaire (Right On! – Londra)

Jean Paul Seculaire Jean-Paul Seculaire è un navigato collezionista, dj e promoter londinese appassionato di tutta la black music prodotta negli anni d’oro: dal jump blues degli anni’ 30 al funk degli anni ’70. La sua collezione è specializzata soprattutto negli anni ’50 e ’60 e i suoi set dal vivo sono un mix esplosivo di r&b, ska, reggae, boogaloo, calypso, mambo e jazz.

Dal 2002 organizza a Londra il Right On! e ha ospitato artisti come Duke Vin, Gladdy Wax, Gaz Mayall e Dean Rudland. Ha organizzato serate in collaborazione con label storiche come Blue Note, Fania, Motown e Acid Jazz e ha suonato come dj in molti dei migliori club londinesi facendo da supporto ad artisti come Prince Buster, John Holt e Toots & The Maytals.

Maz Juneall (Nuclear Weapon – Londra)

Masato è un collezionista e abile selecter di musica ska, rocksteady, early reggae e roots.

Dopo essersi trasferito da Osaka a Londra, ha iniziato a suonare questi generi come dj (con lo pseudonimo Maz Juneall) al celebre Gaz’s Rockin’ Blues.

Dal 2011 è promoter e resident di Nuclear Weapon, una delle migliori serate dedicate alle origini della musica giamaicana attualmente in circolazione nella capitale inglese.

Melodies of War (Big Shot Zine – Monaco)

Melodies Of War - MonacoMelodies of War è appassionato e collezionista da più di 10 anni di musica giamaicana in vinile. È specializzato soprattutto in sonorità anni ’60 (ska, rocksteady, early reggae) ma la sua collezione comprende anche dischi roots reggae degli anni ’70 e oltre.

È fondatore e redattore principale di Big Shot Magazine, rivista di qualità dedicata alla musica reggae e soul, con un occhio di riguardo per le sottoculture mod e skinhead. Inoltre cura una versione web della rivista attraversi il blog www.bigshotzine.net.

Come dj è già stato invitato a diverse serate e allnighters in Germania, Svizzera, Italia e Spagna.

Oxman (Dub Vendor / SoulJazz / Ska Lavin – London)

OxmanOxman è un selecter, dj, MC e producer londinese di origini giamaicane. Frequenta la scena dei sound-system giamaicani della capitale inglese dagli anni ‘70, ha fondato il suo primo sound-system nel 1982. Dalla metà degli anni ’90 fa parte della crew di Dub Vendor, uno dei principali negozi di dischi reggae e luoghi di propulsione della cultura musicale giamaicana a Londra.

Grande appassionato delle sonorità vintage come ska, rocksteady e reggae e in particolare delle produzioni “Studio One”, ha collaborato con l’etichetta SoulJazz Records nella produzione di molte compilation di musica giamaicana della label, oltre che nell’organizzazione di eventi e serate.

Uno dei progetti in cui è attualmente impegnato è Ska Lavin, un collettivo di collezionisti e dj di rarities di musica ska, rocksteady e reggae, che promuovono serate a Londra focalizzate sulla musica giamaicana dai tardi anni ’50 fino agli anni ’70.

Rough&Tough è aperta alla collaborazione con locali, bar, associazioni e gruppi per suonare e/o organizzare delle serate.

Qui sotto trovate un elenco dei principali locali in cui abbiamo suonato, sia a Padova che in altre città, e di tutte le realtà con cui abbiamo collaborato in passato

Locali e serate a Padova in cui abbiamo suonato

Al Buscaglione
Amsterdam Cafè
Bar Metropolis
Barby Bar
Cerebration Festival
CSO Pedro
Eclipses The Flow
Fahrenheit 451
Fishmarket
Gottino Wine Bar
Laboratorio I’M

Magazine Club
Mame
Sherwood Open Live
So Far So Good Festival
Sotterranei
Taverna del Porto
Tutor Club
Unwound Club
Zebù Club
Zero Club

Locali e serate di altre città in cui abbiamo suonato

Berlino (YAAM)
Bologna (Vecchio Son)
Ferrara (Il Molo)
Londra (The Plough, Nuclear Weapon)
Milano (Reggae Magique, Sweet & Dandy)
Perugia (T-Trane)
Pordenone (Friday Sessions)

Torino (Sombrero Club)
Trento (Sonà Music Club, Ciclamino)
Treviso (Mokabon, Punky-Reggae Pub)
Trieste (Move On Up)
Vicenza (E20 Undeground, Miralago)
Venezia (Pop Corn Club, Torino Notte)

Organizzazioni e gruppi con cui abbiamo collaborato

Foundation Hi Fi
Green Moon Sparks
Jet Set Scooter Club
Lonigo Scooter Club
Midnight Drifters
Uptight Mod Society
Vino del Mar
Zion Train Crew