sabato 24 novembre 2012: Rough&Tough @ Metropolis, Padova

flyer della serata Rough&Tough del 24 novembre al Metropolis di Padova: ska, reggae, r&b, funk da vinile

Rough&Tough – Vintage Black Music Club torna a Padova con una serata speciale il 24 novembre 2012!. A farvi ballare a suon di ska, rocksteady, reggae, r&b, soul e funk suonati da vinile originale questa volta ci saranno, oltre ai resident Ticchio e Tommy, anche i guest dj Michael Myers da Trieste e Giordano da Londra.

Location dell’evento: il Metropolis (per chi non lo conosce già, è in Via Valeri 9, a 500 m dalla stazione). L’orario della serata è dalle 22:00 alle 3:00, e l’ingresso è come sempre gratuito!

LINK UTILI:

– come arrivare al Metropolis e dove parcheggiare: clicca qui
– hotel e ostelli economici a Padova: clicca qui
– evento su Facebook: clicca qui

DJ’S PROFILE

Michael Myers, freakbeat, garage, r&b, funk dj, resident @ Whatever, Trieste

MICHAEL MYERS (Whatever! – Trieste)

Conosciuto soprattutto per le sue selezioni di musica garage e freakbeat, alla serata Rough&Tough potrete sentirlo suonare blues, rhythm ‘n’ blues e funk, generi di cui è un cultore di lungo periodo ma che suona più raramente rispetto alla controparte “bianca”.

Come dj ha suonato in Italia e in tutta Europa, facendo girare dischi in mod & 60s club famosi come il Mousetrap, Le Beat Bespoke e l’Euroyeye. Per anni è stato tra i promoter del week-ender internazionale «Hipster Expo», e attualmente è resident dj e promoter di «Whatever!», la serata rock’n’ roll e indie rock per eccellenza a Trieste.

Tra i tanti altri progetti a cui ha partecipato, citiamo anche la compilazione delle raccolte «Love, strings & Bossa», «Stasera Shake» e «La Discoteque Psychedelique» per Boss-A-Tone Records.

Giordano, ska, rocksteady, reggae, roots dj, resident @ One Stop, Londra

GIORDANO (One Stop – Londra)

Appassionato e collezionista di musica giamaicana, è nato a Roma ma vive attualmente a Londra, e i suoi set come dj sono molto vari, passando dallo ska più crudo al soulful rocksteady, dal boss reggae al più impegnato early roots.

Ha frequentato la scena mod romana iniziando a suonare come dj alle serate «Get Smart». Dal 2004 si trasferisce a Londra, dove per due anni è tra gli organizzatori di «Boom Shacka Lacka», club a cadenza regolare nel quartiere di Soho dedicato alla back music degli anni ’60 (ska, rocksteady, early reggae, ryhthm ‘n’ blues, soul). Attualmente organizza serate a cadenza irregolare con la sigla «One Stop» sia a Londra che in Italia, e lo scorso aprile ha portato a Milano Asher G, uno dei dj reggae di punta della scena revive inglese.

Come guest dj è stato ospite di eventi e club famosi dalle sonorità vintage, sia dedicati alla esclusivamente alla musica giamaicana (Set The Tone ’67, Nuclear Weapon) che più in generale all’ambito mod e 60s (Mousetrap, Le Beat Bespoke).

Post correlati